;

 


18 | 06 | 2018

Login Form

Altre preghiere

 
 

Fa' che io veda

(August Berz)

Dio, bellezza infinita, tu hai sparso lo splendore della tua bellezza sui fiori, nelle stelle, nel gioco di colori della natura, sul volto e l'aspetto degli uomini.
Tu ci hai dato gli occhi per percepire questo tuo splendore tramite la creazione e la comprensione della bellezza e dell'arte umana. Tu ci hai pure dato la facoltà per poter risalire da essi verso te.
Dio, bellezza infinita, donaci gli occhi dello Spirito Santo per poterti riconoscere in tutto quanto vi è di bello nel creato.

 

Signore, noi non ti preghiamo di ridarci la luce degli occhi; ti preghiamo piuttosto: apri gli occhi alla nostra società affinchè riconosca i vari valori, come la giustizia, l'amore e la pace.

Preghiera  fratellanza cristiana malati del Perù

Eterno Iddio, i giorni ci sfuggono dalle mani.
La nostra vita se ne va. Tu però rimani. Ieri, oggi e domani. Tu sei sempre lo stesso. Ci conosci dall'eternità e il nostro futuro è nelle tue mani. Rendici pronti ad accettare tutto ciò che tu farai di noi.


Un nuovo giorno mi sta davanti. O Dio, fammi riconoscere le possibilità che mi sono offerte.
Prendi possesso dei miei pensieri, dei miei
sentimenti e del mio volere, affinché questo
giorno diventi proficuo.

Sabine Naegeli


Tu mi accompagnerai quando sono in difficoltà,
il tuo sguardo riposerà su di me.
Non posso sfuggirti, qualunque cosa io cominci, in ogni giorno tu sarai con me. Da ogni lato mi circondi, o Signore. Non ti posso comprendere.
Tua sia la lode e la gloria.

Karl-Heinz Willemberg


Cerco rifugio presso di te. E se anche non ti vedo, tu mi guardi sempre. Tu mi hai in simpatia.
La tua benedizione è sempre con me. La tua mano mi protegge.
Io inspiro e de espiro. Da te viene la mia forza.
Ti sento nel profondo. Forse, o Dio nascosto, tu mi sei più vicino di quanto lo sia io a me stesso.

Lothar Zenetti


Quando sono debole e abbattuta, quando regna la menzogna, quando cresce la paura e l'indifferenza, venga il tuo Regno.
Quando la gioia è assente, quando l'amore è assente, quando cresce l'incredulità, venga il tuo Regno.
Nelle chiese, nelle nostre preghiere, nei nostri sospiri, nei nostri cuori, nelle nostre mani, nei nostri occhi, venga il tuo Regno.

Liturgia ceca



Signore, nostro Dio, rimani con noi.
Toccaci con il tuo Spirito, affinchè i nostri cuori siano disponibili ad accogliere e possiamo provare
gioia anche in una vita di lotta e contesa, di sofferenza o addirittura morte.
Preservaci nella tua Parola e facci continuamente diventare luce, affinché anche noi seguiamo te e possiamo fare la tua volontà.

Christoph Blumhardt


Prima che ti cercassimo Tu eri già vicino a noi.
Prima che sapessimo invocarti, Tu eri già nostro Dio.
Apri il nostro cuore a questo mistero che ci avvolge:
Tu ci hai amato per primo,
presso di te possiamo essere beati.

Da Reveil

O Dio, Signore degli anni e dei giorni,
mi hai donato molto tempo.
Un passato alle mie spalle,
un futuro ancora aperto.
Il tempo era mio e sarà mio,
ma il tempo proviene da te.
Ti ringrazio per ogni istante
scandito dal mio orologio,
per ogni mattino che vedo
al risveglio.
Non ti chiedo di darmi più tempo,
ti chiedo di rendermi calmo,
disposto a riempire i miei giorni.

Jorg Zink


Benedici noi tutti, Padre nostro, come se
fossimo uno solo, con la luce del tuo volto.
Perché con la luce del tuo volto,
Signore nostro Dio, desti a noi una legge
di vita, d'amore, di grazia, di giustizia,
di benedizione, di salvezza, di misericordia,
di vita, e di pace.

Preghiera ebraica

Natale nella cella di una prigione non può costituire un problema. Probabilmente in questa casa molti celebreranno un Natale più ricco di significato e più autentico che là dove si ha solo più il nome di questa festa. Che miseria, sofferenza, povertà, solitudine, abbandono e colpa significano agli occhi di Dio qualcosa di molto diverso che nel giudizio umano. [...] che Cristo è nato in una stalla perché non c'era alcun posto nell'albergo, questo un carcerato lo capisce meglio di un latro, e per lui è davvero un lieto annunzio.

Dietrich Bonhoeffer

Tu sei l'aldilà di tutto, cos'altro infatti si può dire di te nel canto ? Come potrà inneggiarti la parola ?
Nessuna parola, infatti, può narrarti.
Come ti contemplerà l'intelletto ?
Nessuna intelletto, infatti, può afferrarti.
Tu solo sei ineffabile, perché le parole a te devono l'origine.
Tu solo sei l'inconoscibile, perchè i pensieri a te devono l'origine.

Gregorio di Nazianzo

Signore,
la tua bontà mi ha creato,
la tua misericordia ha cancellato i miei peccati,
la tua pazienza fino ad oggi mi ha sopportato.

Tu attendi, o Signore misericordioso,

la mia conversione
ed io attendo la tua grazia
per raggiungere attraverso la conversione
una vita secondo la tua volontà.

Vieni in mio aiuto o Dio che mi hai creato

e che mi conservi e mi sostieni.
Di te sono assetato, di te sono affamato,
te desidero, a te sospiro,
te bramo al di sopra di ogni cosa.

Anselmo di Aosta


Signore Gesù,
io sono povero e anche tu lo sei,
sono debole e anche tu lo sei,
sono uomo e anche tu lo sei.
Ogni mia grandezza viene dalla tia piccolezza, ogni mai forza viene dalla tua debolezza,
ogni mia sapienza viene dalla tua follia!

Aelredo di Rievaulx


Abbi pietà dei nostri sforzi, così che noi dinanzi a te, in amore e fede, giustizia e umiltà, possiamo seguirti, in disciplina, lealtà e coraggio, e incontrati, nella quiete.

Dag Hammarskjld

Non startene nascosto nella tua onnipresenza. Mostrati, vorrebbero dirgli, ma non osano. Il roveto in fiamme lo rivela, però  è anche  il suo impenetrabile nascondiglio. E poi, l'incarnazione. Si ripara dalla sua eternità sotto una gronda umana, scende nel più terreno grembo verso l'uomo, nell'uomo.

Mario Luzi


Scaccia lontano da me tutto ciò che ti si oppone, affinchè ti adori, mio Signore, e non serva altri all'infuori di te. Il tentatore lasci la presa, i tuoi angeli si facciano a me prossimi per custodirmi dal male e mi assistano nella pratica del bene.

Alberto Magno

Insegnaci a riflettere che dobbiamo morire. Preparaci al viaggio di ritorno ch ci porterà a Te. Mantienici in una comunione permanente con coloro che formano una sola comunità proveniente da tutti i popoli e da tutti i tempi. Concedi che finalmente presso di Te possiamo riposarci delle nostre fatiche e insieme possiamo lodarti e adorarti nella tua eterna signoria.

Da una liturgia dei Fratelli moravi


Se ti lamenti perchè non c'è speranza per la tua natura e per la tua stessa persona, la buona notizia di Natale risponde: la tua natura, il tuo essere intero, sono adottati, Gesù li porta, li assume. E' così che è diventato il Salvatore.

Dietrich Bonhoeffer

Mio Dio e Signore, tu hai disposto che io non fossi solo. Con me, accanto a me, tu hai posto altri esseri umani. Siamo tutti tuoi collaboratori. Aiutaci ad esserlo in modo tale da non renderci pesante il lavoro gli uni agli altri.

Heinrich Giesen

Dio eterno e misericordioso, tu sei un Dio di pace e di unità, non di discordia e di divisione.
Il mondo ha abbandonato te, che solo puoi costituire e mantenere l'unità, e si è affidato al suo consiglio, persino nelle cose che riguardano la tua santa verità e la salvezza delle anime.
Aiutaci a cercare solo la verità che dura in eterno e a evitare ogni discordia.
Aiutaci a diventare un solo spirito e una  sola volontà, una sola conoscenza, intelligenza e sentimento, per poterti un giorno celebrare anche con una sola voce.
Lode a te, Padre celeste del nostro Signore Gesù Cristo, per il medesimo Gesù Cristo, nello Spirito Santo.

Martin Lutero


Il Signore sia davanti a te, per indicarti la retta via.
Il Signore sia vicino a te, per stringerti tra le sue braccia.
Il Signore sia dietro di te per proteggerti dagli inganni di uomini malvagi.
Il Signore sia sotto di te, per afferrarti quando cadi e per farti uscire dalla trappola.
Il Signore sia sopra di te, per benedirti.
Così ti benedica il Dio misericordioso.

Antica benedizione cristiana

Da potenze benevole miracolosamente protetti
attendiamo fiduciosi quello che potrà accadere.
Dio è con noi, la sera e il mattino
e sicuramente in ogni nuovo giorno.

Dietrich Bonhoeffer


Gli angeli sono spiriti delegati per procurarci la salvezza, hanno l'incarico e la mansione di guidarci in tutte le nostre vie, ci stanno vicino, ci ammoniscono e consolano, e vegliano del continuo per proteggerci.

Giovanni Calvino


Lo spirito di Dio agisce nascosto con mani tenere e dolci;
come una madre ci mostra le vie dove finiscono paura e lutto;
come una madre ci dà il coraggio di guardare oltre e di andarci incontro;
come una madre ci riempie di comprensione.

Marijke Koik-De Bruijne


Dio, nella tua grazia, trasforma il mondo.
Dio, ascolta le grida di tutto il Creato,
le grida delle acque, dell'aria, della terra e di tutte le cose viventi;
le grida di tutti gli sfruttati, emarginati, abusati e oppressi,
di tutti quelli che sono spogliati e ridotti al silenzio, la cui umanità è ignorata,
di tutti quelli che soffrono per una malattia, per la guerra e per i crimini dei violenti che fuggono dalla verità, che distorcono la memoria e negano la riconciliazione.
Dio, guida le autorità a prendere decisioni di integrità morale.
Dio, nella tua grazia, trasforma il mondo.
Ti ringraziamo per le benedizioni e per i segni di speranza già presenti nel mondo,
nelle persone di ogni età e in quelle che ci hanno preceduto nella fede;
nei movimenti per annullare la violenza in tutte le forme,
nei dialoghi profondi e aperti intrapresi sia nelle nostre chiese sia con persone di altre fedi,
nella ricerca della comprensione e del rispetto reciproco;
in tutti coloro che lavorano insieme per la giustizia e la pace. Amen

IX Assemblea del Consiglio ecumenico delle chiese
Porto Alegre 2006

Padre nostro, tu sai quanto sia urgente soddisfare la nostra ricerca di risposte certe, di percorsi sicuri, di progetti per il futuro. Non giudicarci come i soliti brontoloni che nei momenti difficili fanno ricorso alla
tua comprensione, mentre nei momenti sereni ti dimenticano. La nostra preghiera non ti giunga, pertanto, come un noioso brontolio, ma come la confessione del peccato che si annida nei nostri dubbi, nei nostri interrogativi, nelle nostre debolezze. Signore, ti chiediamo di aiutarci a gestire la nostra fede e la nostra testimonianza in maniera tale da riuscire, almeno talvolta, a trasmettere un po’ di gioia, qualche spezzone di amore, un po’ di libertà dall’angoscia. In Cristo. Amen.

O Dio d’amore, ti ringraziamo per quello che ci doni ogni giorno.

E certo abbiamo bisogno del nostro pane quotidiano, ma tu sai che abbiamo bisogno soprattutto del tuo pane spirituale, che ci doni nella persona del tuo figlio Gesù.

Egli generosamente si dona a noi come un pane da condividere e come un vino che ristora la nostra esistenza.

E ora noi veniamo a te per ricevere il pane della tua parola, l’unico cibo che sazia la nostra fame di verità e di giustizia.

Tu, o Dio, conosci i luoghi della sofferenza umana e soffri con noi, conosci lo sfruttamento dei potenti, la povertà e la debolezza umana, e ti sei manifestato povero e debole nella nostra storia umana.

Fa che anche noi possiamo essere strumento nelle tue mani per testimoniare con i fatti concreti di essere discepoli del tuo figlio Gesù.

Benedici il germoglio del nostro  cammino ecumenico e vigila sulla nostra fede, un cammino meraviglioso per saperti riconoscere sul volto degli uomini e delle donne che ci fai incontrare ogni giorno. Amen    

Franco D'Amico

 

Voci notturne

[...]

“Uomini braccati e insidiati,

fatti inermi e accusati,
caricati di colpe insopportabili,
siamo noi tuttavia gli accusatori.

“Accusiamo chi ci ha spinti nel peccato

chi ci ha fatti diventare complici,
chi ci ha resi testimoni d’ingiustizia
per disprezzo dei complici.

“I nostri occhi dovettero guardare l’ignominia,

perché in colpa profonda ci irretissimo;
poi ci chiusero la bocca
e diventammo cani muti.

“Imparammo a mentire per poco,

a adattarci all’ingiustizia palese.
Se all’inerme si usava violenza
Il nostro occhio restava freddo.
 
“E quel che bruciava nel cuore
rimase muto, occultato.
Abbiamo spento il sangue ardente
e calpestato i tizzoni del cuore.
 
“Ciò che una volta per gli uomini era vincolo sacro,
venne ingiuriato e profanato,
amicizia e fedeltà furon tradite,
pentimento e lacrime derise.

“Noi figli di pie generazioni,

un tempo paladini del giusto e del vero,
abbiamo avuto in dispregio uomini e Dio
tra le risa dell’inferno.

“Ma pur se ci son tolti libertà e onore,

dinanzi agli uomini alziamo il capo con fierezza.
Trascinateci pure tra i dileggi:
dinanzi agli uomini noi stessi ci dichiariamo assolti!
 
“Con calma e fermezza, da uomo a uomo,
da accusati noi accusiamo.

“Dinanzi a te soltanto, fondatore di ogni creatura,

dinanzi a te siam peccatori.

“Scansando il dolore, evitando l’azione

ti abbiamo tradito dinanzi agli uomini.

“Abbiamo visto la menzogna sollevare la testa

e non abbiamo reso onore alla verità.

“Abbiamo visto fratelli in estremo pericolo

ma abbiamo temuto soltanto la nostra morte.

“Veniamo a te come uomini,

confessi dei loro peccati.

 “Signore, dopo questi tempi di caos
donaci tempi di conservazione!

“Dopo tanto errare

mostraci l’avvento del giorno!

“Fa’ che i nostri occhi vedano

la tua parola aprirci la via.

“Finché tu abbia cancellato la nostra colpa,

lasciaci nel silenzio della pazienza.

“In silenzio vogliamo predisporci

finché ci chiamerai a tempi nuovi,

“finché placherai tempeste e diluvi

e la tua volontà farà miracoli.

Fratello, finché dura la notte,

prega per me!”

[...]


D. Bonhoeffer, da “Voci Notturne”, Poesie, in Resistenza e Resa, Bompiani 1969 p.313-315


RISUSCITATO?
 

 

Siete mai stati risuscitati? Nessuno vi ha mai parlato, perdonato, amato, tanto da farvi rinascere? Non avete mai assistito a delle risurrezioni? Non avete mai risuscitato qualcuno?

Avete sperimentato la potenza della vita che scaturisce da un sorriso, da un perdono, dall’accogliere qualcuno, da una vera comunità?

Come si può credere a una risurrezione futura se non avete fatto l’esperienza di una risurrezione immediata? Come si può credere che l’amore sia più forte della morte se non vi ha reso viventi, se non vi ha risuscitato dai morti?

Louis Evely  Le Cep - aprile 1999   Un sentiero nella foresta

Preghiera di Avvento

Padre nostro,
ti ringraziamo ancora una volta per l’invio fra di noi del tuo unico figlio,
egli è stato per noi,
fratello, amico, consolatore, maestro.

Egli si è fatto uomo, ha percorso le nostre strade e le nostre angosce,

ha conosciuto sulla sua pelle ogni  nostro tormento,
lo ha fatto liberamente per tutti noi,
grazie, padre nostro, grazie fratello Gesù.

Padre, Gesù….

Fate in modo che la speranza che ci avete donato non venga offuscata  dalla nostra poca fede.
Fate in modo che lo spirito santo, il nostro consolatore quotidiano soffi potente su di noi
Più potente di ogni spirito dei tempi,
fateci riscoprire il Natale, che questo periodo dell’anno sia un periodo di
gioia, di serena allegria, di fraternità  e di attesa, perché tutti,
l’ umanità, gli animali, la terra, i mari ,i monti, le piante e i fiori , le
stelle e le nuvole del cielo gemono e sono in attesa del ritorno glorioso di Gesù,
accorrete, venite
amen

D.Buttitta

In tua presenza

In tua presenza, o Dio, noi guardiamo a questo nostro mondo travagliato; e ciò che vediamo in molti luoghi è fame invece di cibo sulle mense, odio e violenza invece di comprensione reciproca, persecuzione e guerra invece di convivenza pacifica.

Vediamo gente costretta a lasciare le proprie case e i propri cari per cercare un luogo dove lavorare, vivere e sopravvivere. Vediamo i loro disperati tentativi di superare i muri e i confini attraverso i quali altri paesi cercano di tenerli fuori.


E li udiamo chiedere protezione e asilo.


O Dio, ti preghiamo per coloro che sono per via e per i clandestini, per coloro che cercano un ricovero, per coloro che camminano nella valle dell’ombra della morte. Fa’ che ci sia luce, che ci sia libertà e pace per il corpo e lo spirito. Fa’ che i muri di separazione crollino e che tutti possano vivere in dignità.


Fa’ che ci sia vita in abbondanza.


Ti preghiamo per noi stessi, affinché sappiamo discernere la tua volontà.


O Dio, dacci la tua passione e la tua forza per poter superare le nostre paure e ansietà ed essere al fianco di chi ha bisogno di noi. Fa’ che possiamo rispondere alla tua chiamata.


(dalla liturgia della 24° Assemblea generale dell’Alleanza Riformata Mondiale, Accra 2004)

Sogno



I dream of a Church

where love and people
are more important
than stone and steeple.

I dream of a Church

with an open door
where no-one is privileged
except the poor.

I dream of a Church

where milk and honey
will flow more freely
than power and money.

I dream of a Church

where young and old
will be inspired
to change their world.

I dream of a Church

that will make my dreams come true.

Judy Jarvis
, vice presidente della Conferenza Metodista Britannica
Traduzione italiana 

Sogno una chiesa
dove l’amore e la gente
sono più importanti
che le pietre e i campanili.

Sogno una chiesa
dalla porta aperta
dove non si privilegia nessuno
eccetto i poveri.


Sogno una chiesa
dove il latte e il miele
scorrano più abbondanti
che il potere e il denaro.

Sogno una chiesa 
dove giovani e vecchi
siano ispirati
a cambiare il loro mondo.

Sogno una chiesa
che faccia sì che i miei sogni diventino veri.

Signore, noi sappiamo che tu vuoi un mondo
migliore. Percepiamo la tua volontà, ma
non sappiamo come realizzarla. Aprici gli
occhi. Dacci fantasia. Donaci forza per agire
senza paura. Trasforma il mondo,
servendoti di noi, tuoi strumenti. Signore,
noi crediamo, soccorri la nostra incredulità.
Amen
                                                        Jörg Zink

 

Dio, concedimi la grazia di accettare con serenità
le cose che non posso cambiare,
il coraggio di cambiare quelle che posso cambiare,
e la speranza di riconoscere la differenza,
vivendo un giorno dopo l’altro,
godendo di un momento alla volta;
accettando le difficoltà come il sentiero verso la pace,
accettando, come faresti tu, il mondo pieno di peccato,
così com’è, non come io vorrei che fosse;
fiducioso che tu farai ogni cosa giusta,
se mi arrendo alla tua volontà;
affinché possa essere
ragionevolmente felice in questa vita
e sommamente felice con te in eterno nella prossima.
                                                             Reinhold Niebuhr

Santo Spirito, scendi su di noi
e rendici partecipi dei tuoi doni:
donaci l'intelligenza,
perché possiamo riconoscere
le cose belle che Dio ha creato;
donaci la sapienza,
per sapere accogliere
con gioia gli insegnamenti di Dio;
donaci la scienza,
per vedere i fratelli
come la via più breve per giungere a Dio;
donaci la forza,
per essere sempre
testimoni della bontà di Dio;
donaci la pietà,
per ricordarci che Dio è nostro Padre;
donaci il consiglio,
per saper scegliere sempre il bene;
donaci il timor di Dio,
per comportarci, sempre,
come piace a lui. Amen.

 

Ti ringrazio, Signore
della vita che oggi
mi hai dato di vivere.
E' stato un tuo
inesplicabile dono.
Noi, non siamo
che minuscole formiche;
granelli, che camminano solo
se tu vi soffi sopra
il tuo alito di vita.
Se tu, Signore,
smettessi di soffiare,
noi smetteremmo
di camminare.

 

(Anna Marinelli)

 

Share

AVVISO:  I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, si accetta l'utilizzo dei cookie da parte nostra. I nostri sono solo cookie tecnici, ovvero quelli in grado di registrare informazioni per non costringerci a digitarle ogni volta che visitiamo il sito.